lunedì 15 ottobre 2012

Brownies...per tutti i giorni

Ebbene sì, è giunto il momento...devo farlo.
Un post su qualcosa di cioccolatoso si deve fare. Le circostanze lo richiedono.
In certi momenti, come direbbe la mia amatissima Nigella Lawson :
"Only chocolate will do..."


E' sua infatti la ricetta di questi brownies strepitosi e facilissimi, tratta dal libro Nigella Kitchen.
La cosa incredibile è che sembrano ricchissimi di cioccolato, mentre in realtà la "cioccolosità" è data principalmente dal cacao.
Tra l'altro sono davvero una manna, perchè, bene o male, gli ingredienti in casa si hanno quasi sempre e l'impasto, anche liscio, regge benissimo la situazione.


 Ma veniamo alla ricetta, per circa 16 brownies:
-150gr di burro
-300gr di zucchero di canna grezzo
-75gr (ebbene sì) di cacao in polvere di ottima qualità
-150gr di farina 00
-1 cucchiaino di bicarbonato
-1 pizzico di sale
-1 cucchiaino di estratto di vaniglia (non la vanillina!!!)
-4 uova grandi 
-150gr di cioccolato al latte...o quello che preferite.

Preriscaldate il forno a 190°.
In una pentola dal fondo pesante, sciogliete il burro a fuoco lento.
Appena si sarà sciolto, aggiungete lo zucchero e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Lavoratelo un po': l'untuosità del burro dovrebbe riassorbirsi.


A questo punto togliete dal fuoco e unite il cacao, la farina e il bicarbonato, setacciandoli direttamente nella pentola.
Non dimenticate il sale: salate sempre le vostre prepazioni al cioccolato, ne esalta il sapore.
Amalgamate bene e non spaventatevi se il composto sarà duro e slegato. Così dev'essere.
Fate raffreddare brevemente, poi aggiungete le 4 uova sbattute e l'estratto di vaniglia.
Mescolate, mescolate, mescolate, finchè non è tutto bello liscio.
Tritate grossolanamente il cioccolato che avete scelto e tuffatelo voluttuosamente nell'impasto.


Date una mescolata veloce e versate tutto nella teglia già imburrata e infarinata, magari tenuta in frigo nel frattempo.
Un piccolo trucchetto che non ricordo da chi ho imparato: se aggiungete del cacao alla farina che utilizzate per infarinare la teglia, i bordi laterali dei vostri dolci al cioccolato non impallidiranno più, ma resterà tutto elegantemente dark.
Provare per credere.


Se li volete con il cuore fondente e il cioccolato a pezzetti, che si scioglie tutto qua e là in modo peccaminoso, fate cuocere per circa 25 minuti...
Se siete più casti e morigerati, invece, cuocete per una trentina di minuti...ma poi non dite che non ve l'avevo detto.
Lasciateli freddare un pochino, ma non troppo, porzionateli com'è tradizione e spolverate con poco zucchero a velo.
Un altro piccolo consiglio: se utilizzate una teglia di alluminio usa e getta, come faccio sempre io, vi sarà molto più facile sformarli una volta pronti. 


Inutile negarlo, buoni son buoni. Anche così, tirati su dalla teglia quasi roventi e ficcati in bocca. Se la situazione è di estrema emergenza, potete persino omettere lo zucchero a velo.
Ma la coccola assoluta richiede un attimo di attenzione in più...e poi saranno lacrime di gratitudine.
Una pallina di gelato al fior di latte (non vi suggerisco di farvelo in casa e tenerlo in freezer per questi momenti, anche se...) e il vostro prezioso brownie ancora tiepido, dolcemente impaziente.


Bianco e nero, dolce e lievemente amaro, caldo e freddo...e lo yin e lo yang si riassestano.
...Per lo meno in bocca.


5 commenti:

  1. Questa ricetta è un piacere da farsi ma soprattutto da leggersi. Da quando sei diventata così brava a coinvolgere i tuoi "lettori"?
    Ritiro quello che ho detto. Sono un pò invidiosa.
    Post perfetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho imparato dalla migliore... ;)
      Grazie Rita!

      Elimina
  2. Concordo con Rita ;-) Brava Celeste, proprio brava...

    RispondiElimina
  3. Ho avuto una visione celestiale leggendo la tua ricetta, poi l'ho realizzata e ho potuto toccare il cielo con un dito...perfetta! Sono contenta di aver scoperto il tuo blog! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cavaletta Simpatica! :D Anche se il merito è della buona Nigella...
      Spero di vederti ancora da...queste parti! Sapere che quel che scrivo è apprezzato mi motiva ancor di più a continuare. :)

      Elimina

Lasciate un commento, chiedete delucidazioni...vi risponderò prima possibile.